Cari Colleghi,

il Decreto Legge n. 76/2020 sulle misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale è stato convertito nella Legge 11/09/2020 n.120 che all’art. 37 prevede che sia applicata d’ufficio la sospensione dall’Albo professionale per chi non comunica all’Ordine il proprio domicilio digitale (PEC – posta elettronica certificata, già obbligatorio per legge dal 2010).

L’Ordine non potrà che prenderne atto e procedere in tal senso; ricordo che per la normativa vigente il medico sospeso non può esercitare la professione.

Per chi non ha ancora l’indirizzo PEC, chiedo di provvedere immediatamente all’acquisto di una casella di Posta Elettronica certificata, con qualunque provider di fiducia o attraverso la convenzione ordinistica e di comunicarlo al più presto all’Ordine.

Confido nella comprensione della delicatezza e dell’urgenza di quanto sopra.Il Presidente - Dottor Stefano Falcinelli

Per saperne di più:

1) Link all'articolo precedente sull'emanazione del decreto legge n. 76-2020 e la circolare FNOMCEO N. 140-2020:

https://www.omceo-ra.it/professione/professione-medica/news/219-importante-diffida-adempimento-comunicazione-pec-art-37-d-l-76-2020

2) Circolare FNOMCEO N. 167-2020:

 

torna all'inizio del contenuto